Alla scoperta di Atene con bambini: l’Acropoli e il tour della città

Visto che abbiamo iniziato a prenderci gusto a trascorrere le nostre vacanze estive in barca a vela, per la nostra terza esperienza decidiamo di scoprire le isole Cicladi e organizziamo un tour di due settimane con partenza dal porto di Atene. Ne approfittiamo per aggiungere due giorni in modo da poter visitare Atene con i bambini.

Atene
Atene

Atene

Atene non è la città più bella che abbia mai visto, sono sincera. E’ molto caotica e spesso sporca e trasandata, ma è anche ricca di cultura, storia e fascino. Diciamo che non ci andrei apposta, ma essendo una tappa di passaggio, allora organizzerei almeno 2 giorni per visitarla (non di più però). Conta più di 3 milioni di abitanti ed è considerata la culla della civiltà occidentale.

L’Acropoli

La visita all‘Acropoli vale già la permanenza ad Atene. Premessa: sappiate che i mesi estivi non sono il periodo migliore per visitare l’Acropoli di Atene, specialmente con i bambini al seguito, perchè è presa d’ assalto dai turisti e il caldo torrido e afoso non migliora di sicuro la situazione. Ma se siete ad Atene con i bambini, anche ad agosto, non potete certo perdervi la vista ad uno monumento così importante come l’Acropoli! Ecco quindi alcuni piccoli accorgimenti per fare in modo che la vostra visita all’Acropoli di Atene potrebbe risultare meno sofferente…..

Consigli utili

  • Trovare l’Acropoli é semplicissimo, si vede da tutta la città, basta camminare in direzione della collina e proseguire, le indicazioni vi porteranno facilmente all’ingresso.
  • Scegliete un orario dove non fa così caldo: o al mattino subito all’apertura (come abbiamo fatto noi) o alla sera prima della chiusura.
  • Comprate i vostri biglietti online in modo da evitare la lunga coda alle casse. Io li ho acquistati tramite il sito Getyourguide.
  • Abbigliamento consigliato: scarpe chiuse (con le infradito sono scivolata tre volte e a momenti ci lascio il polso). Cappellino e acqua vivamente raccomandati. Non è permesso entrare con zaini o borse e neanche i passeggini.
  • Preparate i vostri bambini in precedenza sulla storia e sulla mitologia greca, verranno coinvolti maggiormente durante la visita.
  • Optate per una visita guidata in italiano. La guida, conoscendo il luogo, saprà sicuramente delle chicche e vi farà senz’altro saltare qualche minuto di fila.

Un po’ di storia sull’Acropoli e curiosità

Iniziamo con il ricordare che dal 1987 l’acropoli di Atene è stata riconosciuta patrimonio dell’umanità dall’UNESCO.
In greco Acropoli significa “città alta” ed infatti domina Atene con i suoi 156 metri di altezza.
Oltre 3000 anni fa, nell’epoca dei Re Micenei, fu costruita una fortezza che proteggeva il Palzzo. Tra questi spicca il Partenone, tempio del Periodo classico cioè il tempio per eccellenza.

Il Partenone e gli altri edifici sull’Acropoli furono costruiti da Pericle nel V secolo a.C., come simbolo del valore culturale e politico degli abitanti della città di Atene.

I lavori di restauro del Partenone, vanno avanti ormai da più di  30 anni e per vederlo smantellato dai ponteggi dovremmo aspettare altri 30 anni.

Una volta terminata la visita (calcolate almeno 1 ore e mezza) potete scendere a piedi dall’Acropoli in direzione della città. Nella pineta sottostante, troverete dei simpatici personaggi che in cambio di un’offerta si faranno fotografare e i bambini potranno calarsi nei panni dei guerrieri greci. Attrazione più che turistica ma a mio figlio é piaciuta….

Il museo archeologico nazionale dell’Acropoli

Per approfondire elementi della storia greca potete recarvi al museo archeologico nazionale che custodisce numerosi reperti. Si trova a pochi passi una volta scesi dall’Acropoli, lo vedrete da lontano perché l’architettura contemporanea dell’edificio (realizzato dall’architetto svizzero Bernard Tschumi), catturerà la vostra attenzione.

museo archeologico
museo archeologico

Cosa vedere ad Atene

Nell’intervista a Natalia (che è originaria di Atene) sono già elencate le attrazioni principali e le cose da non perdere assolutamente della sua città:

“Atene con bambini: intervistiamo Natalia”

Il cambio della guardia davanti al Parlamento
le vie del centro storico
Le vie del centro storico

Little kook

Little Kook è una simpatica caffetteria che si trova in centro, vicino a Monastiraki Square, e che vi permetterà di catapultarvi nel magico mondo di Mary Poppins. Tutti i dettagli e le decorazioni richiamano lo scenario fiabesco del film. Potete assaggiare torte, crèpe, gelati e frappè davvero scenici e curati. Una tappa qui è davvero d’obbligo se visitate Atene con i bambini.

little Kook

Museo illusione ottica

Poco distante da Little Kook, su una delle vie principali della città, si trova il Museo dell’illusione ottica che potrebbe essere una valida alternativa a una giornata di pioggia o ad una giornata di caldo estremo, oppure uno svago dopo i musei archeologici. Il museo è piccolino ed è consigliato ai bambini di almeno 3 anni in su.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *