In America/ America/ Antigua/ Travels

Antigua con i bambini: nuotare con le razze, spiagge da sogno e tanto altro

Antigua fa parte delle piccole Antille ed appartiene allo stato di Antigua e Barbuda, di cui è l’isola più grande. Assieme a Barbados e Giamaica, Antigua è una delle tre isole nere dei Caraibi: è bellissima, molto verde e coperta da ondeggianti colline. La leggenda dice che ad Antigua ci sono 365 spiagge da sogno, una per ogni giorno dell’anno.

LE 7 SPIAGGE PIÙ BELLE DI ANTIGUA

Dickenson Bay

Si tratta probabilmente della spiaggia più animata ed affollata dell’isola, bellissima e con sabbia dorata. Ci sono molte possibilità di praticare sport acquatici e anche molti bar. Va bene per tutti, adulti e piccini. I bus pubblici si fermano nelle vicinanze. Si trova sulla costa ovest.

Jolly Beach

Su questa spiaggia abbiamo trovato la sabbia più bianca e sottile mai vista: così sottile da rendere l’acqua turchese poco trasparente. Ci sono bar e hotel. Situata sula costa ovest, e raggiungibile in bus (la fermata è lungo la strada principale all’altezza del Jolly Bay).

Antigua Jolly Beach

Long Bay

Questa bellissima ed ampia spiaggia di sabbia bianca è incastonata in un’insenatura e protetta dalla barriera corallina: acqua bassissima e trasparentissima. Vicino alle rocce coralline alla destra troverete tanti piccoli pesciolini che nuoteranno attorno ai vostri bimbi, deliziandoli. Ci sono baretti e un ristorante. Ci si arriva con i mezzi pubblici. Si trova sulla costa est.

Pigeon Point Beach

Vicino al Falmouth Harbour, sulla costa sud. Frequentata principalmente da locali e abbastanza ombreggiata, è tranquilla ed adatta alle famiglie: mare sempre calmo e acqua bassissima. Si anima soprattutto il weekend. Non raggiungibile con i mezzi di trasporto pubblici.

Half Moon Bay

Vista dall’alto è la classica mezzaluna da cartolina: semplicemente incantevole. Si trova sulla costa est e non offre nulla, tranne lo spettacolo naturale di sabbia bianca e mare blu. Le onde sono generalmente alte, ma se ci si sposta a sinistra c’è una zona un po’ ombreggiata dove il mare è sempre calmo ed adatto alle famiglie. Non é raggiungibile con i mezzi pubblici.

Antigua half moon bayFfrye’s Bay

Questa spiaggia tranquilla si trova a sud-ovest è raggiungibile in bus. E’ lunghissima e con sabbia bianchissima. Ci sono piccoli hotel e semplici baretti da spiaggia; il mare è poco profondo. Se possibile andateci di domenica, quando è piena di famiglie locali

Darkwood Beach

Poco lontana dalla Ffrye’s Bay, questa spiaggia è ampissima e perfetta per chi fa snorkeling. Se ne avete l’occasione andateci di pomeriggio e rimanete fino alla sera: i tramonti qui sono spettacolari.

NUOTARE CON LE RAZZE AD ANTIGUA

Nuotare sulla barriera corallina, circondati da decine di razze? Ad Antigua si può… ed anche accarezzarle e nutrirle. L’esperienza è veramente bellissima ed adatta anche ai bambini a partire dai 5 anni: le razze sono docili ed abituate ad essere coccolate… nulla a che fare con quelle di Steve Irwin. Le escursioni per Stingray City partono dal villaggio di Seaton alle 9.00, alle 11.00 e alle 13.00. All’inizio c’è un breve briefing su come comportarsi in acqua (ai bimbi viene spiegato tutto con l’aiuto di una razza peluche) sulle abitudini delle razze, e soprattutto come avvicinarle, accarezzarle e prenderle in braccio in maniera sicura perché – questo va detto – questi animali hanno pur sempre un pungiglione, che però viene usato solamente per difesa.

Antigua stingray cityIn barca si raggiunge poi una piattaforma galleggiante sulla barriera corallina, da cui si scenderà in mare: l’acqua è alta poco più di un metro, quindi perfetta anche i bimbi più piccoli. Le razze pur vivendo in completa libertà, erano lì ad attenderci… amichevoli, giocherellone. Alcune sono immense e troppo grandi per essere prese in braccio da un bambino, ma i ragazzi dello staff sono pronti ad aiutare. Uno di loro ha preso con se mio figlio e l’ha portato a cercare Lulù, una razza bebè “a misura di bambino” per fargliela abbracciare! Poi gli ha insegnato come darle da mangiare i calamaretti decongelati senza farsi risucchiare la mano. E per finire maschera e boccaglio per un po’ di snorkeling fra pesci tropicali e coralli.

5 LUOGHI DA VISITARE AD ANTIGUA FRA UNA SPIAGGIA E L’ALTRA

St John, la capitale

Piccola, colorata e caraibicamente rumorosa. Non propriamente bellissima, ma certamente molto vivace. L’area attorno al porto è stata completamente rinnovata per i visitatori delle navi da crociera, quindi è un po’ finta. La vera St John è poco oltre, più trasandata e disordinata, ma anche molto allegra e colorata, con il suo splendido mercato. A mio figlio è piaciuto soprattutto il monumento dedicato a V.C. Bird, padre della patria… un orrendo e gigantesco mezzobusto (a colori, tanto per peggiorare la situazione) situato vicino al mercato centrale coperto.

Antigua monument Il Devil’s Bridge

Il Devil’s Bridge, o ponte del Diavolo, è un arco naturale scavato dalla forza del mare, dove si infrangono onde impetuose. Cadere in acqua significa morte certa, ed in passato questo arco è stato teatro di centinaia di suicidi di massa, commessi dagli schiavi che lavoravano nelle vicine piantagioni. Non perdete d’occhio i bambini, dunque. E sfidateli a trovare i denti di razza fossilizzati nella roccia calcarea.

Fig Tree Drive e la sua foresta pluviale

La Fig Tree Drive è una lunga strada che si snoda attraverso uno spettacolare tratto di foresta pluviale. Fermatevi ad ammirare la fitta vegetazione e gli alberi da frutto: banane manghi, ananas. I piu’ grandicelli potrebbero essere interessati alla zipline Canopy Tour. Attenzione pero’, l’altezza minima è di 5 piedi, ovvero 1 metro e 52… e a noi mancavano giusto 40 centimetri!

Betty’s Hope

La speranza di Betty. All’ombra delle rovine di questo mulino per la raffinazione della canna da zucchero si incontrano due storie tristi: da una parte il triste destino degli schiavi che lavoravano nella piantagione, dall’altra la grave malattia della figlia del proprietario, Betty appunto, ed i tentativi di massimizzare i profitti per poterla curare. C’è un piccolo museo annesso, per spiegare ai vostri figli cosa era la schiavitù’.

Il porto georgiano di Nelson’s Dockyard

Conosciuto anche come English Harbour, è un porto coloniale ben conservato. C’è un museo dedicato ad Horatio Nelson e parecchi cannoni sparsi qua e là, per la gioia dei maschietti – oltre a modernissimi e fastosi yacht. La vista dall’alto (Shirley Heights) è imperdibile, soprattutto al tramonto. Noi ci siamo andati due volte!

Antigua beach

 

 

You Might Also Like