Siena con bambini: tour guidato per scoprire i segreti della città

siena con bambini

Una mezza giornata per visitare Siena con i bambini? Decisamente troppo poco, ma penso che non basterebbe neanche una settimana intera per scoprire tutti gli angoli e la storia di questa fantastica città. Se anche voi però, aveste deciso di fare un tour di Siena e avete poco tempo a disposizione, allora vi consiglio assolutamente di optare per un tour guidato.

Siena
Siena dall’alto (foto @pixabay)

Il valore di un tour privato con guida

Simona di Magnifico Tour ha organizzato per noi una visita guidata con una guida d’eccezione: Alessia di Enjoy Tuscany e dire che ha catturato l’attenzione dei bambini è riduttivo, li ha completamente fatti innamorare di Siena in pochissimo tempo.
Alessia ci ha proposto 1 ora e mezza di tour improntato sul tema degli animali e la tradizione del palio di Siena, facendo divertire i bambini e invitandoli a cercare gli stemmi degli animali tra le vie delle contrade. Un modo giocoso per conoscere la città, la sua storia e le sue tradizioni.

visita guidata di Siena con bambini
La nostra guida Alessia di Enjoy Tuscany davanti al Monte dei Maschi di Siena

La città di Siena

Siena è una delle città più amate e visitate dell’intera Toscana, un luogo ricco di storia e di arte e di tradizioni, legate principalmente alle contrade ed al celebre Palio di Siena. Così affascinante da essere inserita nel Patrimonio Mondiale Unesco…

Situata nel centro della Toscana, Siena può essere raggiunta facilmente dalle altre città della regione in auto, ma tenete presente che il centro storico è chiuso al traffico privato e quindi potrete spostarvi a piedi. Noi abbiamo lasciato l’auto in un comodo parcheggio centrale custodito, vicino allo stadio comunale, a 3 minuti dal centro.

Scoprire il palio e le contrade con bambini

Il Palio di Siena è una competizione fra le contrade di origine medievale (ha origine nel 1200) che si svolge due volte l’anno, il 2 luglio ed il 16 agosto ed è l’evento più atteso da tutti i senesi e famoso in tutto il mondo. Si tratta di una corsa a cavallo con fantino e vi partecipano 10 contrade tra le 17 totali, (queste sono scelte a sorte e secondo un particolare regolamento che consente la rotazione delle partecipanti). Ogni contrada è rappresentata da un animale e si riferisce ad una “quartiere” del centro storico. Attorno al palio ci sono molte tradizioni, leggende e curiosità che Alessia di Enjoy Tuscany ci ha raccontato. Una delle cose che è piaciuta di più ai bambini è stata quella di andare a identificare gli stemmi delle varie contrade (17) presenti sui muri del centro storico (istrice, aquila, bruco, ecc…). Se si vuole conoscere qualcosa in più sulla storia di ogni contrada, è possibile anche vistare i loro musei (su appuntamento).

palio di Siena
Il palio di Siena (foto @pixabay)
palio di Siena
Il palio di Siena (immagine presente nelle contrade)

Il Duomo di Siena

La cattedrale metropolitana di Santa Maria Assunta, ovvero il Duomo di Siena, è costruito in stile romanico-gotico italiano ed è una delle più significative chiese costruite in questo stile in Italia. Al suo interno si possono ammirare anche le opere di Donatello, Pisano e Michelangelo. Di fronte al Duomo si trova Santa Maria alla Scala, che è stato uno dei primi ospedali più antichi d’Europa.

bambini davanti al duomo di Siena
Il Duomo di Siena

La Piazza del campo

La famosa Piazza del Campo ha una particolare forma a conchiglia ed è di color mattone dato dalla pavimentazione in cotto e dal rivestimento dei palazzi che vi si affacciano. E’ proprio su questa piazza che viene svolto il Palio di Siena.
Tra i palazzi affacciati su Piazza del Campo non potete perdervi il Palazzo Comunale, la Torre del Mangia e la fontana di Gaia.
Qui finisce la nostra visita guidata con Alessia di Enjoy Tuscany, che ringraziamo moltissimo per le sue spiegazioni semplici e accattivanti.

Noi continuiamo da soli la visita del centro storico, facendoci ammaliare dalle vetrine dei negozietti e dell botteghe di artigianato prima di tornare all’ auto e all’ultima tappa del nostro “Itinerario in Toscana con bambini”.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *