3 ville FAI da visitare in Lombardia con i bambini

Villa della Porta Bozzolo

Dove andare con i bambini in Lombardia per una gita fuori porta? Vi andrebbe di visitare una villa bellissima non distante da Lugano, appartenente al FAI (Fondo Ambiente Italiano)? Noi ne proponiamo tre, ma in Italia, fra ville, castelli, abbazie, torri, di beni FAI ce ne sono più di 60. Di questi una trentina sono aperti al pubblico e spesso offrono attività rivolte alle famiglie.

Il nostro consiglio: alla prima visita conviene fare la tessera FAI (Fondo Ambiente Italiano). Il costo è di 66 euro  per ogni famiglia con figli minorenni ed ha la durata di un anno. Con la tessera è possibile visitare tutti i beni FAI dislocati in ogni parte d’Italia, oltre ad avere altri interessanti sconti e riduzioni. Le visite ad ognuna di queste ville FAI in Lombardia vengono organizzate in piccoli gruppi nel rispetto delle norme per il contenimento della pandemia; quindi occorre prenotare on line in anticipo!

Villa della Porta Bozzolo (Varese)

Il giardino all'italiana di Villa Porta Bozzolo
Il giardino all’italiana di Villa Porta Bozzolo

La prima villa che vi proponiamo si trova in Provincia di Varese a Casalzuigno e si chiama Villa della Porta Bozzolo. Occorrono circa 50 minuti da Lugano per raggiungerla, ma la visita vale di sicuro il viaggio! Sono previste visite guidate estremamente interessanti in orari prestabiliti (gratuite con la tessera FAI): la prima visita utile per noi era alle 14,30, perciò ne abbiamo approfittato per gustare un ottimo pranzo nel ristorante I Rustici che si trova nella corte davanti alla villa, in una location davvero suggestiva…e il pranzo è stato ottimo!

Prenotate la vostra visita online: potete acquistare biglietti regolari oppure scegliere l’opzione Iscritto FAI per l’ingresso gratuito.

Un po’ di storia della Villa della Porta Bozzolo

Trompe l'oeil
Un trompe l’oeil

Villa della Porta Bozzolo è una residenza dall’anima agricola, con rustici, torchio, una cantina per produrre vino ed una filanda per i bachi da seta, che ha raggiunto il suo massimo splendore nel 1700, quando è stata completamente rinnovata in occasione delle nozze tra Giovan Angelo III Della Porta e la contessa Milanese Isabelle Gulini. Oggi è possibile accedere alla loro dimora estiva composta dal ricco salone da ballo decorato con affreschi settecenteschi, salotti e salottini e gallerie in stile rococò, camere con letti a baldacchino ornate con vivaci e coloratissimi affreschi che si espandono sul soffitto, lungo i muri e anche sulle porte.

Una delle camere da letto della villa
Una delle camere da letto della villa

La punta di diamante di questa villa FAI in Lombardia è senza dubbio il giardino all’italiana, sul quale affacciano le sontuose finestre della villa; le terrazze in pietra si susseguono attraversate da un monumentale scalone che conduce verso il grande prato detto “Teatro” culminando sulla collina del Belvedere. Il parco è davvero un luogo magico e meraviglioso dove i bambini finalmente si sfogheranno e si divertiranno correndo all’impazzata!

Villa Fogazzaro Roi (Como)

Il terrazzino di Villa Fogazzaro Roi
Il terrazzino di Villa Fogazzaro Roi

Villa Fogazzaro Roi si trova a Oria, frazione di Valsolda in Provincia di Como ed è davvero vicinissima a Lugano. E’ affacciata sulla sponda italiana del lago di Lugano e conserva al suo interno i libri ed i ricordi dello scrittore Antonio Fogazzaro, che era solito trascorrere le estati in questa villa. Vi ricordate Piccolo Mondo Antico? Le visite alla villa sono guidate e vengono svolte in piccoli gruppi. Come al solito le guide FAI sono molto preparate e competenti, ma non rendono mai la visita noiosa… per questo motivo anche i bambini si divertiranno e vivranno un’esperienza piacevole!

Prenotate la vostra visita online: potete acquistare biglietti regolari oppure scegliere l’opzione Iscritto FAI per l’ingresso gratuito.

Il Piccolo Mondo Antico di Antonio Fogazzaro

Antonio Fogazzaro ha trascorso lunghi periodi in questa villa lombarda che oggi porta il suo nome e che gli ha fornito l’ispirazione per scrivere ed ambientare il suo romanzo più conosciuto “Piccolo Mondo Antico”, pubblicato nel 1896. La Villa è in ottimo stato e perfettamente arredata: è stata donata al FAI dal Marchese Giuseppe Roi, pronipote dello scrittore, che l’ha totalmente riallestita con preziosi arredi e cimeli di famiglia, rinnovandola con cura. Il Marchese Roi ha dato al Fai precise disposizioni affinché la Villa non venga snaturata e conservi la stessa cornice intima e scenografica.

Tutti gli ambienti sono curatissimi; da non perdere lo splendido giardino pensile affacciato sul lago, il meraviglioso terrazzino che è anche citato nel romanzo come “la poesia lirica della casa” e lo studio che custodisce lo scrittoio di Antonio Fogazzaro, in cui sono contenute numerose sue annotazioni.

Nei dintorni: gli affreschi della Chiesa di San Martino (Castello Valsolda)

Gli affreschi della Chiesa di San Martino
Gli affreschi della Chiesa di San Martino

Per completare la giornata, dopo aver visitato questa splendida villa FAI, consiglio di andare a vedere i bellissimi affreschi della Chiesa di San Martino a Castello Valsolda, a pochi minuti di auto da Villa Fogazzaro-Roi. Si tratta di una Chiesa della seconda metà del 1500 al cui interno spiccano gli affreschi della volta realizzati dal pittore valsoldese Paolo Pagani. Dall’esterno della Chiesa si può ammirare un meraviglioso panorama sul Lago di Lugano.

Villa Necchi Campiglio (Milano)

La piscina di Villa Necchi-Campiglio
La piscina di Villa Necchi-Campiglio

Villa Necchi Campiglio si trova (inaspettatamente!) proprio nel cuore di Milano; è quindi perfetta per essere abbinata ad un giro di shopping cittadino, ad un apericena nel famoso capoluogo lombardo (se e quando sarà permesso), oppure ad un bel pranzo etnico.

La Villa, progettata negli anni 30 dall’architetto Piero Portaluppi su incarico delle sorelle Necchi e dal marito di una di queste, Angelo Campigli, si trova in una zona tranquilla e signorile del centro di Milano, inserita in un bellissimo giardino corredato da un campo da tennis e da una piscina privata (una delle prime dell’epoca). Nel 2001 le sorelle Necchi hanno affidato la Villa al FAI affinché venisse resa un luogo aperto a tutti, da frequentare e da vivere, anche grazie ai numerosi eventi che qui vengono organizzati.

Le visite alla Villa Necchi Campiglio vengono gestite in piccoli gruppi con guide colte e preparatissime ma sempre stimolanti e mai noiose; mia figlia ed il suo amichetto, entrambi di 10 anni, hanno seguito con piacere l’intera visita e non si sono mai annoiati…anche perché la Villa è davvero spettacolare nella sua antesignana modernità.

Villa Necchi Campiglio
Nazarena nel Giardino della villa

Lusso, comfort e modernità

Mentre il piano terra fungeva da prestigiosa zona di rappresentanza, con la meravigliosa veranda sui toni del verde e gli splendidi salotti, invece il piano superiore, suddiviso in lussuosi appartamenti, era destinato alla zona notte. Lusso e modernità contraddistinguono tutti gli ambienti, fondendosi in comfort estremamente innovativi per l’epoca, quali ascensori, montavivande, citofoni interni e caveau murati.

La Villa, oltre agli arredi art decò, contiene opere d’arte di artisti del calibro di Tiepolo, Canaletto, Sironi, De Chirico e Martini ed anche 21 opere su carta di artisti del Novecento quali Picasso, Modigliani e Matisse.

Prenotate la vostra visita online: potete acquistare biglietti regolari oppure scegliere l’opzione Iscritto FAI per l’ingresso gratuito.

Volete scoprire altre ville in Lombardia?

Vi piacciono le ville? Non perdetevi i nostri altri articoli. Villa Panza si trova a Varese ed è anche lei una villa FAI della Lombardia. Segnaliamo la collezione d’arte di Giuseppe Panza composta da opere di vari artisti americani con diverse installazioni al neon che piaceranno ai bambini. Villa Carlotta invece si trova a Tremezzo, sul Lago di Como, ed è conosciuta per il suo giardino botanico e per le importanti mostre d’arte. Infine Villa del Balbianello è un’altra villa FAI ubicata a Lenno, sempre sul lago di Como, ed è una tappa obbligatoria per gli amanti di Star Wars: qui si è celebrato il matrimonio segreto fra Padme e Anakin. Sapevate che il pianeta Naboo in verità si trova in questo angolo di Lombardia?

6 Comments

  1. Anche io ho cominciato ad aderire alle campagne FAI e perlustrare i dintorni di casa mia alla scoperta di gioielli sconosciuti. Non conoscevo queste ville: sono bellissimi spunti per qualche gita, non lontano da casa.

  2. Che belle queste ville, non ne ho vista neanche una, ma non sono molto lontane da casa mia.

  3. Pur non essendo più tanto bambina (da secoli) posso unirmi a voi a visitare queste meravigliose ville? Sono una più bella dell’altra ma la Villa della Porta Bozzolo mi ha proprio colpita. Che meraviglia tuffarsi in questi splendidi giardini e parchi e scoprire, stanza dopo stanza, come si viveva in queste residenze nei secoli scorsi. Sono associata al FAI da molti anni ed apprezzo moltissimo il lavoro di salvaguardia del nostro immenso patrimonio artistico, culturale ed anche naturale da parte di questa fondazione. “L’arte scuote dall’anima la polvere accumulata nella vita di tutti i giorni” (Pablo Picasso)

  4. Punterei a vedere la villa di Fogazzaro laddove prese vita il suo racconto così da poter respirare di quel posto magico

  5. Siamo stati a Villa della Porta Bozzolo lo scorso anno, in occasione del giornate FAI d’autunno. Meravigliosa, vestita con i caldi colori di questa stagione. Ora nella mia Wish list c’è villa Fogazzaro Roi.

  6. molto bello questo articolo e soprattutto le foto. I giardini all’italiana sono sempre ricchi di colori e molto curati cme questo in foto…un bel luogo da visitare

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.