Blog di viaggi con bambini dalla Svizzera al mondo
0 In Europe/ Portugal/ Travels

Portogallo con bambini: 3 settimane da sud a nord

portogallo

Andare in Portogallo con bambini è sempre una buona idea, meglio se effettuato in bassa stagione – quando da noi fa fresco e lì si mangia all’aperto. Quando il sole splende ma “non cuoce”, insomma. In Portogallo c’è molto da visitare, e si arriva in un paio d’ore d’aereo con voli diretti ed anche low cost. Quello che vi propongo è un itinerario che parte dal sud – più precisamente da Faro, il capoluogo dell’Algarve – e termina a nord, nella città di Porto, passando per Lisbona ed altre località minori.

Il viaggio proposto, in totale, è pensato per 19 giorni, permettendovi di visitare con calma i luoghi di maggiore interesse (quindi non solo Lisbona e la città principali), ma avendo più tempo la lista di luoghi da visitare è praticamente interminabile: in estate valutate di trascorrere qualche giorno in più sulle spiagge dell’Algarve. Aggiungete un giorno per il viaggio di andata e quello di ritorno, ed eccovi servito un itinerario completo per un viaggio di 3 settimane utilizzando unicamente i mezzi pubblici.

1 tappa: Faro

I love Faro

Faro è la capitale dell’Algarve, e la località dove si trova il secondo aeroporto più importante del Portogallo. Arrivano aerei in continuazione ed uno si aspetterebbe che sia una cittadina turistica ed affollata. Invece non lo è: la maggior parte dei turisti si sposta lungo la costa. La cittadina, per quanto piccola, è molto suggestiva ed autentica ed è quindi una bella destinazione per iniziare il vostro viaggio in Portogallo con bambini.

Adagiata sul fiume Ria Formosa ed i suoi acquitrini, offre un centro storico molto suggestivo e intatto – anche se avrebbe bisogno di essere restaurato. Ai bambini piaceranno le cappelle decorate con ossa e teschi di alcune chiese, così come la vista di coppie di cicogne sui tetti: insomma, ogni chiesa ha il suo nido.  E poi si possono fare belle gite in barca sul fiume o visitare diversi piccoli musei, fra cui uno per bambini, dedicato alla scienza.

Durata consigliata: 4 notti

2 tappa: Olhao

olhao parco ria formosa
Parco Naturale della Ria Formosa

Olhao è una cittadina di pescatori ad una decina di chilometri da Faro (Algarve) ma a me piace descriverla come un labirinto, perché tutto lì è un labirinto: le strette viuzze del centro storico con le sue case bianche che si incrociano e si confondono l’una con l’altra, isole deserte o semi-deserte circondate da acquitrini salmastri a perdita d’occhio (anche quelli sembrano un labirinto).

Se siete in questo angolo di Portogallo con bambini e il tempo è grigio, il mare mosso, e magari pioviggina anche un po’ – non siate tristi se non potete prendere una barca per andare alle isole (come è successo a noi). Prendete un taxi e andate al Parco Naturale della Ria Formosa, dove vi aspetta un paesaggio variegato, tanti bei sentieri immersi nella natura, un mulino unico nel suo genere azionato dalle maree e, se siete fortunati, anche dei camaleonti.

Durata consigliata: gita di un giorno da Faro

3 tappa: Albufeira

albufeira algarve
Uno dei faraglioni di Albufeira

Avete presente quelle scogliere da cartolina, di color ocra, e faraglioni che si stagliano sul mare? Vi piace fare lunghe passeggiate sulla sabbia? Allora andate ad Albufeira… la spiaggia è enorme e si può camminare per chilometri e chilometri, ammirando spettacolari formazioni rocciose e raccogliendo chili di conchiglie. Se vi sembra un paradiso terrestre, vi dico che non è proprio così, però secondo me vale una sosta di un paio di notti.

Il paesaggio è da 10 e lode ma la località (come tantissime altre nella regione dell’Algarve) è diventata una meta importante per un certo tipo di turismo di massa britannico (il peggiore, quello tutta birra e football) – quindi è affollatissima e si mangia malissimo. Noi però continuiamo a tornarci (perché in fondo gli inglesi li amiamo!), sempre fuori stagione, e ce ne stiamo sulle spiagge – mentre gli amici anglosassoni stanno al pub a bere birra a guardare le partite di calcio in TV. Segnalo anche la città vecchia, che nonostante sia piena di ristoranti turistici e negozietti, è comunque carina.

Durata consigliata : 3 notti

4 tappa: Lisbona

lisbona monumento navigatori
Monumento ai conquistatori

Lisbona (qui il post), la capitale del Portogallo, la conoscevo già (ma mio figlio no); è una città a mio parere bella ma non emozionante. La trovo un è un po’ fredda e malinconica, però in generale piace. Ci sono tanti saliscendi con diversi punti panoramici, viuzze strette, case ricoperte da splendidi azulejos. Non mancano i quartieri un po’ più ariosi, come Belem (che adoro!) e il modernissimo Parque das Nações, costruito apposta per l’Expo.

Le attrazioni non mancano, e con i bambini troverete sicuramente molte cose da fare e da vedere. Da non perdere una corsa sul turisticissimo ma storico tram 28, un vero must se siete in Portogallo con bambini. Il secondo punto forte è salire in ascensore in cima al monumento delle scoperte (Padrão dos Descobrimentos) e ammirare nella sua complessità (e per intero) la rosa dei venti di 50 metri di diametro sulla pavimentazione sottostante, con disegnate al centro le rotte scoperte dai navigatori portoghesi del XV e XVI secolo. E tanto altro ancora.

Durata consigliata : 4 notti

5 tappa: Sintra

sintra, portogallo con bambini
Sintra, Palacio de la Pena

La cittadina di Sintra, immersa fra i boschi dell’Estremadura, è patrimonio Unesco dell’umanità – quindi aspettatevi un luogo di bellezza notevole. La cittadina si trova a circa 45 di treno da Lisbona ed è un mondo a se: circondata da colline, ricoperta da foreste lussureggianti, in passato era il luogo dove la famiglia reale trascorreva le ferie (al fresco!). Un viaggio in Portogallo con bambini (o anche senza) non è completo senza Sintra.

Mio figlio dice che è la città dei castelli, perché alcuni palazzi celebri sembrano più castelli che semplici dimore – come ad esempio la sua attrazione principale: il Palacio de la Pena. Eclettico, colorato, misterioso… tutto da scoprire. E poi non potete perdervi il Castello dei Mori (Castelo dos Mouros), la Quinta de la Regaleira con i suoi gironi danteschi ed il Palacio Nacional. Tutti luoghi che incanteranno i vostri figli. Qui il post Sintra con bambini fra fantasia e realtà.

Durata consigliata : 4 notti

6 tappa: Cascais

cascais spiaggia
Cascais

A circa un’ora da Lisbona, Cascais è una deliziosa cittadina di mare che vi consiglio di visitare in giornata e raggiungerla però da Sintra. Se vi state chiedendo perché, eccovi il motivo il bus da Sintra a Cascais ferma a Cabo de la Roca, un faro su un’imponente scogliera che altro non è che il punto più occidentale di tutta Europa. Fermatevi una mezz’oretta e ripartite con il bus seguente.

A Cascais, godetevi quello che offre la cittadina di mare: un centro storico suggestivo, diverse bellissime spiagge (fra cui la splendida Praia da Rainha), le mura di un’antica fortezza, tre di musei (uno – il Museu do Mar Rei D. Carlos è particolarmente adatto ai bambini) e la bocca dell’inferno: una grotta scavata nella scogliera dalla potenza dell’acqua . Si raggiunge a piedi andando in direzione ovest lungo una passeggiata panoramica su mar (circa 2 km dal centro) – da fare se siete in Portogallo con bambini. Ci si arriva anche con il passeggino.

Durata consigliata: gira di un giorno da Sintra

7 tappa: Porto

porto
Porto

Porto (anche chiamata Oporto) è la terza città più importante del paese ed è assolutamente da visitare durante il vostro viaggio in Portogallo con bambini. La chiamano la capitale del nord e chi la visita ne rimane incantato. Cosa potrebbe piacere ai bambini? Sicuramente un’escursione in barca tradizionale sul fiume Douro e – fra le tante attrazioni a loro dedicate – l’acquario Sea Life. Se vi organizzate a tempo, è possibile pernottare davanti alle vasche.

Gli adulti, ovviamente, non disdegneranno una visita alle cantine del Vinho do Porto. Non preoccupatevi, i portoghesi si sono attrezzati anche per i più piccoli. Avete tempo per una gira fuori porta? Vi consiglio di andare ad Aveiro e scoprire la sua laguna sul fiume e le barche coloratissime. Per maggiori informazioni su Porto leggi la nostra intervista a Susy

Durata consigliata : 4 notti

Se avete due settimane…

faro algarve
Una tipica piazza portoghese

Se avete meno tempo a disposizione, togliete una notte a Faro, una a Porto, non dormite a Sintra ma a Lisbona, e visitatela con una gita in giornata da Lisbona. Lo stesso vale per Cascais. In questo modo vi basteranno 15 giorni.

Un’altra alternativa è di dividere il viaggio in Portogallo con bambini in due viaggi distinti: il primo dall’Algarve a Lisbona, il secondo da Lisbona a Porto, passando per Sintra e Cascais.

Come abbiamo viaggiato

strada sintra cascais
Fra Sintra e Cascais

Ci siamo sempre mossi usando i mezzi pubblici e occasionalmente qualche taxi, soprattutto da e per gli aeroporti, nonostante ci fossero altre alternative.

Da Faro a Olhao siamo andati in bus e tornati comodamente in treno, ma al ritorno dal Parco Naturale della Ria Formosa alla stazione abbiamo preso un taxi. Per andare ad Albufeira (in Algarve) abbiamo preso il treno (25 minuti contro 1 ora e 45 di bus), però la stazione è in un paesino fuori città, e da lì abbiamo preso un taxi. Da Albufeira a Lisbona siamo andati in treno, ma ci sono anche i bus. Il tragitto dura più o meno lo stesso tempo.

Da Lisbona a Sintra siamo andati in treno, mentre da Sintra a Cascais abbiamo preso un bus e ci siamo fermati a visitare il faro di Cabo da Roca. Per andare a Porto siamo tornati a Lisbona in treno e da lì abbiamo preso il treno per il nord. per gli orari dei treni, visitate il sito ufficiale Comboios de Portugal.

 

You Might Also Like