Minorca con i bambini: una bellissima scoperta!

Ero già stata alle Baleari ma non avevo ancora visitato Minorca: è splendida e le sue spiagge e calette la rendono molto adatta ai bambini. Questo arcipelago spagnolo, bagnato dal mar Mediterraneo è composto da 4 isole principali (Maiorca, Minorca, Ibiza e Formentera) e diverse isole minori, tra cui Cabrera, Conejera e Espardell. Minorca è la più orientale ed ha una forma che ricorda vagamente una mezzaluna; la distanza maggiore tra est e ovest è poco più di 50 km, mentre la costa nord dista dalla costa sud circa 18 km. Piccola, vero? Nonostante ciò è necessario noleggiare una macchina in aeroporto in quanto a Minorca vi sono numerosissime calette dislocate in vari punti dell’isola e, a mio avviso, se le si vogliono vedere, non è proprio possibile fare a meno dell’auto.  

Tra le quattro isole maggiori delle Baleari, Minorca è forse quella meno toccata dal turismo di massa; nonostante ciò l’isola in estate è decisamente affollata! Minorca ha circa 80 spiagge e calette, alcune di esse ancora pressoché incontaminate; raggiungerle richiede un minimo di sforzo. Le calette sono piccole e in quelle che sono raggiungibili in auto (non tutte!), i parcheggi si riempiono subito. Pertanto, per visitare le spiagge più famose di Minorca, è necessario arrivare la mattina molto presto…oppure (consigliatissimo!) muoversi a piedi tra una caletta e l’altra come ho fatto io attraverso il “Cami de Cavalls”.   

Il Cami de Cavalls… cos’è? 

fra i sentieri di Minorca
Lungo il Cami des Cavalls

Per me che adoro camminare, il Cami de Cavalls è stata una bellissima scoperta! Si tratta di un sentiero suddiviso in 20 tappe, lungo ben 185 km che costeggia tutto il litorale di Minorca ed è percorribile a piedi, in bici o a cavallo. Io l’ho trovato anche molto adatto ai bambini (a cui piace camminare ovviamente) ma sconsiglio assolutamente di percorrerlo con i passeggini perché in alcuni punti è molto sconnesso e ripido. Servono le scarpe da ginnastica (da tenere in macchina tutta la vacanza), vietate le infradito!  Ovviamente non l’ho percorso tutto (ci vorrebbero in totale 10-15 giorni), ma solo alcuni tratti per scoprire alcune fra le più belle spiagge e calette di Minorca. 

Se volete percorrere il Cami de Cavalls con i bambini sappiate che il cammino inizia da Mahón, la capitale dell’isola, anche se potete cominciare da qualsiasi tappa. Non c’è un senso preciso, quindi potete scegliere se farlo in senso orario, antiorario oppure percorrerlo a tratti senza seguire un percorso preciso, come ho fatto io! Ad ogni tappa troverete dei pannelli indicanti le caratteristiche storiche e paesaggistiche del percorso, il dislivello massimo (che è sempre contenuto) ed i km da percorrere. Spesso non troverete ombra o acqua lungo il percorso, quindi cercate di essere autosufficienti. 

Tempi e distanze fra le varie calette percorrendo il Cami de Cavalls

Ecco, in breve, i tempi e le distanze fra le varie calette di Minorca che ho visitato a piedi con i bambini, oltre alle mie impressioni. 

minorca con bambini: cami des cavalls
Cartellonistica del Cami des Cavalls

Cala Galdana – Cala Macarella – Cala Macarelleta – Cala En Turqueta 

Cala Galdana dista da cala En Turqueta circa 5,5 km. Cala Macarella e Macarelleta si trovano circa a metà percorso. Il giro completo (andata e ritorno su cala Galdana) dura circa due ore e mezzo, percorrendo circa 11 km a piedi. A mio avviso è un giro bellissimo, ma bisogna essere attrezzati. Panorami meravigliosi! Solo per i bimbi più allenati e volonterosi. Suggerisco altrimenti un ottimo antistress: mamme, lasciate i bimbi con i papà a sguazzare e camminate da sole in questo magnifico sentiero…è rigenerante!    

Playa Son Bou – Sant Tomàs – Binigaus  

Il Cami de Cavalls passa anche da Son Bou: parte dall’estremità occidentale della spiaggia e arriva a Sant Tomás Beach (sono circa 3,5 km). Proseguendo si arriva alla spiaggia di Binigaus. Calcolate fra l’andata e il ritorno a piedi da Son Bou a Binigaus circa 11 km; noi abbiamo impiegato in tutto un paio d’ore. Va bene per tutti i bimbi. 

Playa en Bosch – Playa de Son Xoriguer – Cala Parejals – Cala de Son Vell

Sono partita da Cala en Bosch: al mattino ho imboccato il Cami de Cavalls verso sinistra (direzione Cala en Turqueta). Camminando sull’ormai familiare sentiero a strapiombo sul mare ho raggiunto alcune calette molto belle come Playa de Son Xoriguer, Cala Parejals e Cala de Son Vell percorrendo, tra andata e ritorno, circa 5 km.

Playa en Bosch – Faro d’Artruxt – Ciutadella

Partendo sempre da Cala en Bosch, nel pomeriggio ho seguito il Cami de Cavall in direzione opposta, passando per il paese e raggiungendo un faro estremamente suggestivo, il Faro d’Artruxt. Il Faro è vicino, dista circa 1,5 km; il sentiero però prosegue costeggiando il lungomare e arriverebbe fino a Ciutadella. Io non avevo tempo per arrivare a Ciutadella però ho percorso un tratto di sentiero ed è stato molto suggestivo perché ho incontrato un gruppo di persone a cavallo all’ora del tramonto…meraviglioso! Tra andata e ritorno ho percorso circa 6 km.

Le 10 spiagge e le calette più belle di Minorca con bambini 

verso cala macarelleta lungo il cami del cavalls
Cala Macarelleta

Volete visitare le spiagge e le calette più belle di Minorca? Allora alzatevi presto. Noi l’abbiamo capito sin dal primo giorno quando ci siamo diretti di buon’ora e con fiducia verso Cala en Turqueta, la caletta più famosa di Minorca, sicuri che, vista l’ora, avremmo trovato un parcheggio…sbagliato! Il posteggiatore ci ha detto che per trovare un posto saremmo dovuti arrivare entro le 7.30 del mattino…si avete capito bene, le 7.30 del mattino, praticamente l’alba!  

Oltre a partire presto, prima di decidere in quale spiaggia andare, bisogna assolutamente consultare l’app. che indica la direzione dei venti. Se il vento spira da nord bisogna andare in una spiaggia del sud; al contrario se il vento spira da sud bisogna recarsi al nord! Occorre comunque tenere in considerazione il fatto che la costa settentrionale sia in generale più sferzata dai venti rispetto a quella meridionale… non a caso questa parte dell’isola viene chiamata “il feroce nord”. 

1. Cala Galdana 

La spiaggia di Cala Galdana si trova sulla costa sud, a 7 km da Ferreries. Questa spiaggia è meravigliosa: piccolina ma attrezzata con ombrelloni, bar e ristoranti – ed è quindi perfetta per chi è a Minorca con i bambini. Se vi interessa si possono noleggiare barche a motore e visitare la costa, vedendo le calette da un’altra prospettiva, quella del mare.  

cala galdana con bambini minorca
Cala Galdana

2. Cala Macarella 

Ormai sapete che io non riesco a stare ferma sul lettino per più di 10 minuti, per cui,  ho deciso di imboccare il “Cami de Cavalls”, di cui ho parlato sopra, per esplorare il territorio e le varie calette. Partendo da Cala Galdana, attraverso un bellissimo percorso panoramico, si raggiungono prima Cala Macarella e poi, proseguendo, Cala Macarelleta. Sono entrambe calette splendide; qui il mare è turchese ed il fondale degrada dolcemente. Non è attrezzata (non si possono affittare ombrelloni e sdraio), ma c’è un ristorante.  

3. Cala Macarelleta 

Fra le calette che ho visitato con i bambini a Minorca, ho apprezzato in particolare Cala Macarelleta: la si raggiunge da Cala Macarella camminando lungo un sentierino che consente di vederla dall’alto, offrendo scorci davvero suggestivi sul mare, che in questo punto di costa ha un colore verde intenso. Davvero magnifico! Anche questa piccola spiaggia non è attrezzata; inoltre non c’è alcun ristorante. 

4. Cala en Turqueta 

Proseguendo lungo il Cami des Cavalls da Cala Macarelleta si raggiunge Cala en Turqueta: anche questa spiaggia è magnifica! L’acqua è azzurissima e trasparente e in spiaggia ci sono anche delle simpaticissime caprette. Come le altre calette anche questa non è attrezzata e non ci sono bar ne’ ristoranti, per cui bisogna arrivare già muniti di tutto ciò che serve.  

una delle più belle spiagge di Minorca per bambini
Playa Son Bou

5. Playa Son Bou  

La meravigliosa spiaggia di Son Bou, situata nella parte meridionale di Minorca, è attrezzata ed ha la sabbia bianca e finissima. È in assoluto la più adatta alle famiglie con bambini. In questa spiaggia non ci sono problemi di parcheggio; è lunga circa 2,5 km ed è una delle più lunghe dell’isola. La parte finale è frequentata da nudisti. Nel ristorante sulla spiaggia si mangiano ottimi calamari fritti!  

6. Playa de Sant Tomàs 

Il Cami des Cavalls porta da Son Bou al paesino di Sant Tomás e alla sua spiaggia attrezzata. La località di Sant Tomás mi è piaciuta moltissimo: ci sono molti resort con piscina che si affacciano sulla spiaggia attrezzata, rendendo la vacanza adattissima alle famiglie con bambini. C’è anche un bel lungomare costeggiato da palme sul quale si affacciano bar e ristoranti…molto carino! Se tornassi di nuovo a Minorca probabilmente soggiornerei qui.  

7. Playa di Binigaus  

Proseguendo sul Cami de Cavalls da Sant Tomás si continua a costeggiare il mare sino ad arrivare alla spiaggia di Binigaus, che è molto bella ma non attrezzata. Il percorso è abbastanza breve ed adatto a tutti, anche ai bambini piccoli. 

davanti alla bella cala pregonda
Cala Pregonda

8. Cala Pregonda

Questa spiaggia non attrezzata di Minorca si trova nella costa settentrionale. E’ possibile raggiungere Cala Pregonda soltanto a piedi attraverso il Cami de Cavalls: dista circa 25 minuti a piedi dal luogo in cui si posteggia l’auto. Il paesaggio è particolarissimo… un luogo selvaggio e lunare. La spiaggia è lunga circa 200 m, ma sono i colori a renderla un posto unico: l’azzurro del mare, la sabbia color nocciola e la tonalità rossiccia delle rocce circostanti creano un’armonia cromatica davvero particolare! Da vedere!

9. Playa di Binimel-là 

Lungo il cammino dal parcheggio a Cala Pregonda si incontra Cala Binimel-là, un altro luogo magico. Questa spiaggia di Minorca è a tratti composta da sabbia fine ed a tratti rocciosa; il mare è di un bel colore azzurro ed è adatta ai bambini, pur non essendo attrezzata. Ci sono anche suggestive dune da una parte ed un torrente dall’altra. Da qui potete conquistare la vetta del Monte Toro (385 metri), il più alto dell’isola.

10. Cala En Bosch

È una piccola spiaggia di circa 80 metri, attrezzata, con sabbia bianca e mare cristallino, nei pressi di molti alberghi e strutture recettive. E’ anch’essa molto affollata, per cui consiglio di arrivare presto al mattino per poter scegliere un ombrellone in prima fila! Chiaramente, il Camin de Cavalls passa anche da qui… per cui, per chi si annoia facilmente come me e non riesce a stare ferma sul lettino, no problem! Scarpe da ginnastica, occhiali da sole e via!

Cosa visitare a Minorca con bambini, oltre alle spiagge 

tramonto a ciutadela
Ciutadela

Minorca non è solo spiagge e calette, c’è molto altro da fare e da vedere… magari in una giornata dove il tempo meteorologico è poco adatto ad una giornata in spiaggia, oppure in bassa stagione. E non dimenticate le casette bianche dei paesini ed i tramonti mozzafiato.

Ciutadella  

Ciutadella è meravigliosa, assolutamente da non perdere! È l’antica capitale dell’isola. Noi abbiamo avuto modo di visitarla bene perché siamo incappati in una giornata piovosa, quindi abbiamo approfittato del tempo incerto per perderci tra le sue viuzze e visitare la splendida basilica di Santa Maria, una chiesa in stile gotico risalente al XII secolo. Il centro storico è splendido e pieno di negozietti in cui perdere il senso del tempo. La zona a mio avviso più suggestiva è il porto: la sera si anima e si riempie di bancarelle, artisti di strada e profumi invitanti provenienti dai tanti ristorantini con i tavoli quasi sull’acqua. I bambini l’adoreranno.

I fari di Minorca

faro a minorca
Faro d’Artruxt

Sull’isola di Minorca ci sono in totale 7 fari, di cui 3 in prossimità di Ciutadella, che faranno la felicità dei bambini.

Faro di Cavalleria

A pochi km di distanza da Cala Pregonda si trova il Faro di Cavalleria: è il faro più spettacolare di Minorca. Trovandosi posizionato in cima ad un’alta scogliera offre uno dei panorami più suggestivi dell’isola, soprattutto all’ora del tramonto.  

Faro d’Artruxt

Nei pressi di Cala en Bosch si trova il Faro d’Artruxt, che, oltre ad essere molto bello, ha un bar con dei tavoli all’aperto dai quali di può ammirare il mare e sorseggiare un aperitivo godendosi il tramonto.

Faro di Punta Nati

Un terzo faro è il faro di Punta Nati, che è altrettanto suggestivo e non ha nulla da invidiare agli altri due fari. Si trova all’estremità nordoccidentale dell’isola ed è distante solo 15 minuti da Ciutadella.

Comments are closed, but trackbacks and pingbacks are open.