0 In Discover Ticino/ Ticino

Il percorso yoga del Gambarogno con bambini

percorso yoga gambarogno

Avete presente uno di quei giorni quando papà si illumina (d’immenso)? Rientra da un appuntamento di lavoro e dice: “Oggi sono stato nel Gambarogno ed è bellissimo. Il prossimo weekend ci andiamo, organizza qualcosa”. Dal modo in cui lo dice, sembra che non stia parlando di un luogo in Ticino, neppure troppo lontano da casa, ma di un altro pianeta. Va bene… mi metto a cercare informazioni su cosa fare nel Gambarogno con bambini.

Un po’ per caso scopro che esiste un percorso dello yoga. Vedo che il sentiero parte dal comune (o meglio dalla frazione) di Vairano, che ovviamente non conosciamo. Lo propongo in famiglia pensando che diranno di no ed invece la mia idea viene subito accettata. Strano! Anche perché nessuno di noi pratica lo yoga, né ha mai dimostrato interesse. Scopro che mio figlio ha l’impressione che sia una sorta di percorso vita alternativo, ed ecco perché è interessato.. Di certo non gli diremo il contrario.

Vairano (Gambarogno): inizia la ricerca del percorso dello yoga…

con bambini al percorso yoga del gambarogno
E’ un casetta sugli alberi o una postazione yoga?

La strada sale stretta lungo via Campea ed è piena di tornanti, stretti anche loro. Dell’hotel nessun segno. Ci fermiamo e chiediamo informazioni ad una coppia svizzero-tedesca… La risposta ci lascia allibiti: non c’è strada per arrivare all’hotel Sass da Grüm, c’è un sentiero nel bosco, ci vogliono 30 minuti abbondanti di camminata. Questo nel sito non c’era proprio scritto! Parcheggiamo lungo la strada ed iniziamo a salire fra gli alberi.

Bene… dove inizia il percorso dello yoga, esattamente? Arriviamo nel Gambarogno, troviamo il comune di Vairano e seguiamo i cartelli che indicano l’albergo Sass da Grüm. Cerchiamo di seguire le indicazioni di Ticino Turismo che dicono: <Il percorso inizia a Sass da Grüm, un hotel conosciuto per la sua speciale energia (…). Questa struttura alberghiero-curativa, è ubicata in una magnifica foresta>.

Così viene descritto il percorso… sarà proprio vero?

il sentiero che porta al percorso yoga
Eccoci lungo il sentiero verso l’albergo Sass da Grüm

Rileggo la descrizione del percorso dello yoga del Gambarogno (quella di Ticino Turismo):

  • Tipologia: Circolare
  • Difficoltà: Facile
  • Tempo richiesto: 2H
  • Lunghezza: 3.27 KM
  • Adatto a: Bambini, 4 zampe, Adulti

Diciamo che è tutto vero, tranne il fatto che il percorso dello yoga è ben più breve – circa 45 minuti abbastanza pianeggianti, mentre altri 45 minuti tutti in salita li impiegate a raggiungere la partenza. Insomma, non è esattamente adatto a tutte le famiglie, soprattutto a quelle con bambini piccoli. Non è il nostro caso, ma se lo fosse stato, ci sarebbe piaciuto saperlo prima…

Il percorso yoga del Gambarogno

posizione yoga
Posizione Sasavana, il cadavere…

Il percorso o sentiero dello yoga del Gambarogno è una delle cose da fare assolutamente con bambini… E‘ un percorso unico in Ticino, e probabilmente in tutta la Svizzera. Nato nel 2012, è circolare, tutto nel bosco, ben segnalato ed ha 9 postazioni, o meglio “temi”. All’inizio del percorso troverete una casetta con i dépliant informativi: prendetene uno così da sapere cosa fare in ognuna delle postazioni e cosa significano. Se come noi sapete poco di yoga, imparerete che significa “unione e”integrazione”.

Le seguenti sono le 9 postazioni di questo speciale sentiero yoga del Ticino:

  1. Om
  2. Prana: energia vitale
  3. Surya Namaskara: il saluto al sole
  4. Virabhadrasana II: il guerriero
  5. Trikonasana: il triangolo
  6. Vrksasana: l’albero
  7. Janu Sirsasana: testa verso il ginocchio
  8. Viparita Karani: inversione
  9. Savasana: il cadavere

Scopriamo insieme il percorso

firmando il libro del percorso yoga del gambarogno
Il libro dei visitatori… lasciamo il nostro nome

Ovviamente non ve lo racconterò tutto, il sentiero dello Yoga sopra Vairano Gambarogno, altrimenti non ci sarà alcuna sorpresa per i bambini, però voglio condividere un paio di riflessioni ed impressioni. Innanzitutto sarebbe ideale percorrerlo in silenzio, anche se con i bambini è difficile. Il silenzio permette di ascoltare la natura, il canto degli uccelli, le foglie che vibrano, l’acqua che scorre… ed anche i piccoli animali che si muovono nel bosco. Una volta che i bimbi si abituano, scopriranno un mondo nuovo.

La postazione 2 invita a ricaricarci di energia positiva ed abbracciare un albero… non so dirvi se era verità o autosuggestione, ma da quel momento mio figlio ha smesso di lamentarsi per la stanchezza. Nella postazione 6 la posizione da assumere è quella dell’albero, e l’abbiamo tutti e tre trovata particolarmente piacevole, nonostante il nostro equilibrio precario.

Le postazioni 8 e 9 sono praticamente delle case sull’albero... dove è bello fare esercizi (vi ritroverete anche a gambe in su) ma anche giocare. Fra le due troverete un contenitore di legno con dentro una cassetta arrugginita contenente un libro ed una penna. Sfogliatelo per vedere chi è passato prima di voi (tanti svizzeri tedeschi e stranieri, pochissimi ticinesi!) e ricordatevi di firmarlo. Insomma, lasciate traccia del vostro passaggio.

Una sosta rigenerante all’hotel Sass da Grüm

hotel Sass da Grüm, Vairano Gambarogno
Una delle casette dell’Albergo Sass da Grüm

Terminato il percorso abbiamo deciso di fermarci a bere qualcosa all’albergo Sass da Grüm prima di ridiscendere verso il comune di Vairano. Bene, questo hotel è spettacolare nella sua semplicità; fra le prossime cose da fare nel Gambarogno con i bambini c’è il progetto di passare un paio di notti qui, sui monti, in mezzo al nulla. La gerente e lo staff sono stati gentilissimi, ed hanno anche proposto a mio figlio di utilizzare la piscina riservata agli ospiti. L’acqua, per la cronaca, era però piuttosto fredda.

Abbiamo bevuto degli sciroppi naturali fatti in casa davvero buonissimi, i migliori mai bevuti: lavanda, menta, fiori di sambuco… non saprei dirvi quale era il migliore. Sopra l’hotel c’è una roccia che si dice che emani una grande energia positiva (ovviamente dovete crederci), mentre davanti si apre una bella balconata con vista panoramica sul Locarno, Ascona e più in generale sul Lago Maggiore e Delta della Maggia. Insomma, le bevande e la vista valgono la sosta.

Salva questo articolo su Pinterest

Potrebbe servirti in futuro, oppure potrebbe servire ai tuoi amici.

 

You Might Also Like