In Switzerland/ Travels

Un giorno a Lucerna con bambini: 5 luoghi da vedere

cosa vedere a lucerna con bambini

Cosa vedere a Lucerna con bambini in poche ore? Tantissime cose. Per chi non conosce ancora Lucerna, vi dico che è un pittoresco borgo della Svizzera attraversato dal fiume Reuss e adagiato sul Lago dei Quattro Cantoni. È la capitale del cantone di Lucerna, in cui si parla la lingua tedesca. Noi abbiamo raggiunto la città in giornata in treno (si trova a circa due ore da Lugano) e siamo rimasti fino al tardo pomeriggio.

Appena fuori dalla stazione ci si ritrova “in mezzo a tutto”: al lago, al centro storico ed ai monumenti  principali. Ci siamo quindi spostati rigorosamente a piedi, visto che oltretutto la città è piccola e compatta. Quello che vi proponiamo oggi è un itinerario a misura di bambino per chi, come noi, ha poco tempo da dedicare a questa “capitale”.

Cosa vedere a Lucerna con bambini in un giorno (o più)

Quello che vi proponiamo è un itinerario per una visita abbastanza esaustiva di un giorno. Avendo due giorni a disposizione per vedere a Lucerna con bambini, consiglio di dedicarne il secondo al Museo Svizzero dei Trasporti (leggi qui il nostro articolo), che si può raggiungere dal centro in bus (6, 8 o 24) , tram (S3), battello oppure anche a piedi in 30 minuti.

Se avete più giorni a disposizione Lucerna è un ottima base per delle interessante escursioni di un giorno. Ad esempio:

  • Andare in treno e funivia sul Monte Pilatus
  • Fare passeggiate panoramiche sul Rigi
  • Soffiare una sfera di vetro alla Glasi di Hergiswil (leggi qui la nostra esperienza)

1. Ponte della Cappella (Kappellbrücke)

ponte coperto medievale

Questo magnifico ponte di legno, risalente all’epoca medievale (è il più antico d’Europa), è lungo circa 200 metri ed è percorribile soltanto a piedi. Unisce le due sponde della foce del fiume Reuss e, con la sua iconica torre ottagonale sull’acqua, rappresenta il vero simbolo della città di Lucerna. È davvero emozionante percorrerlo a piedi perché dal ponte si godono scorci davvero pittoreschi sulla città vecchia e sul lago.

Il ponte è coperto per tutta la sua lunghezza da una tettoia in legno a capriate sotto la quale sono raffigurate tavole pittoriche risalenti al 1600 che rappresentano scene della storia di Lucerna e della Svizzera. Il 18 agosto 1993 un incendio distrusse una parte importante del ponte (le mamme vintage se lo ricorderanno) e tutta la Svizzera pianse.

2. Monumento del Leone (Löwendenkmal)

leone morente lucerna

Questo monumento è una struggente opera commemorativa raffigurante un leone morente, progettato dallo scultore danese Bertel Thorvaldsen e scolpito in una parete rocciosa nel 1821 da Lukas Ahorn, per ricordare il massacro delle guardie svizzere avvenuto a Parigi nel 1792 durante la Rivoluzione francese, nel tentativo di difendere la famiglia Reale.

Allora Re Ludovico XVI aveva al suo servizio 1100 guardie svizzere e risiedeva nel palazzo della Tuileries. Il 10 agosto del 1792 il popolo parigino decise di assaltare il palazzo, ignari del fatto che il re e la sua famiglia si erano però rifugiati presso il parlamento. Al palazzo rimasero solo gli svizzeri ed i parigini ne uccisero più della metà. Guardate bene le iscrizioni in numeri romani: DCCLX (760) rappresenta il numero delle vittime e CCCL (350) quello dei superstiti.

3. Il Giardino dei ghiacciai

giardino dei ghiacciai: marmitta

A pochi passi dal Monumento del Leone si trova il Giardino dei Ghiacciai: questo è un luogo assolutamente da non perdere se andate a Lucerna con bambini. Mi raccomando, non dimenticate la tessera Raiffeisen MermberPlus, perché l’ingresso per voi e per i vostri figli sarà gratuito.

Nel 1872 un mercante di vini locale, mentre stava eseguendo degli scavi per costruire una cantina, scoprì queste impressionanti formazioni naturali, prodotte dalla violenza dell’acqua che circolava sul fondo del ghiacciai, che, unitamente alla sabbia e alla ghiaia che hanno eroso la roccia sottostante, ha contribuito a  formare nel tempo vere e proprie voragini. Si possono vedere marmitte giganti, striature glaciali, massi erratici e molte conchiglie e foglie fossili.

20.000 anni fa, infatti, la Svizzera era completamente ricoperta dai ghiacciai e queste bizzarre formazioni lo testimoniano. Oltre al giardino dei ghiacciai è possibile visitare anche il museo e vedere uno show multimediale che mostra la trasformazione del clima e del paesaggio di Lucerna da spiaggia subtropicale a regno dei ghiacciai nel corso degli ultimi 20 milioni di anni.  Nel museo sono anche conservati antichi plastici alpini. La visita continua salendo su una torre di legno dalla quale si può ammirare la città di Lucerna dall’alto.

Per finire il giro in bellezza e con il sorriso, si deve uscire dal museo-giardino passando attraverso un labirinto di specchi. I bimbi (e gli adulti) si divertiranno moltissimo, avanzando a tentoni e cercando una via d’uscita tra i 90 specchi che formano i tortuosi corridoi del labirinto. Anche all’esterno del labirinto sono dislocati specchi “magici” che distorcono le immagini. Un bel posto da visitare in famiglia.

4. Città vecchia: Kornmakt, Weinmarkt e Municipio

cosa vedere a lucerna: piazza mercato

Siamo tornati ad immergerci nel dedalo di viuzze della Città Vecchia raggiungendo la piazza del Mercato del Grano (Kornmarkt) dove si trova il  Municipio, un edificio del 1600 riconoscibile dalla torre dell’orologio che lo sovrasta. In passato questa torre, più antica del municipio stesso, serviva come prigione.

Proseguendo oltre si trova la Weinmarkt, l’antica piazza del Mercato del Vino, anch’essa attorniata da edifici di grande bellezza. Una curiosità: sapete che fino al 16esimo secolo, in questa piazza c’era invece il Mercato del Pesce, e si trovava all’interno di una struttura di legno a due piani?

5. Ponte del Mulino (Spreuerbrücke) e la Chiesa dei Gesuiti

ponte del mulino

Un’altra cosa da vedere a Lucerna con bambini è il bellissimo ponte in legno chiamato Ponte del Mulino. Anche questo, come il ponte della Cappella, è interamente coperto da una struttura in legno a capriate tra le cui travi sono posti 67 dipinti storici che rappresentano la “Danza della Morte” e ricordano a noi passanti che ogni passo che compiamo ci porta metaforicamente più vicini alla morte. Il luogo è certamente molto affascinante ma, riflettendoci, non è proprio un’allegra passeggiata!

Dopo avere attraversato il Ponte del Mulino, proseguendo lungo la stradina che costeggia il fiume (sul lato stazione) verso il ponte della Cappella, alla vostra destra troverete la Chiesa dei Gesuiti, un magnifico edificio in stile baracco in cui sono conservati stucchi preziosi. Noi siamo stati davvero fortunati perché all’interno abbiamo assistito alle prove di canto di un coro che si esibiva accompagnato da un musicista che suonava un organo imponente.

Prima di rientrare a casa…

cosa vedere a Lucerna

La nostra giornata a Lucerna con bambini è terminata con una romantica passeggiata sul lungolago, osservando i battelli a vapore ed  ammirando lo splendido panorama. Poi siamo rientrati in stazione e devo dirvi che anche la stazione è un edificio particolare, progettato dall’architetto Santiago Calatrava. Insomma, fino all’ultimo Lucerna si è davvero rivelata una vera chicca.

 

You Might Also Like