In America/ America/ Travels/ USA

Miami e Orlando: un assaggio della Florida con i bambini in una settimana

Abbiamo una settimana di vacanza e siamo un po’ indecisi sulla meta, perché da una parte vorremmo visitare una città ma dall’altra vorremmo goderci un po’ il mare….dove andare allora?  Iniziamo a scartare le mete già visitate, le mete non adatte per il clima in questo periodo e le mete non troppo lontane per una settimana: ecco che la scelta è caduta su Miami. A allora si parte, Miami con bambini.

Miami con bambini

Miami é proprio come me l’ero immaginata, uguale a come la vediamo nei film. È una città super contemporanea, alla moda, vivace, una città dove si mescolano americani del nord con gli americani del sud (si sente parlare più spesso spagnolo che inglese!). È una città dove l’arte contemporanea è molto presente, così come le sue palme in mezzo ai grattacieli. Miami é viva, é latina, c’é l’Oceano, c’é la città e tantissime cosa da fare, anche con i bambini.
Noi, avendo solo una settimana a disposizione (e volendo a tutti costi andare ad Orlando per visitare i parchi), non siamo riusciti a vedere tutto quello che avevamo in programma. Consiglio dunque di restare più giorni, sopratutto per chi  vuole visitare anche i dintorni di Miami (e di programmare la vostra permanenza al meglio!)

Miami beach

Miami beach è un’isola raggiungibile con diversi ponti da Miami Town.
Noi abbiamo avuto la fortuna di alloggiare in un appartamento di conoscenti a Miami beach, per cui ci siamo mossi a piedi o con Uber. Ci sono molti ristoranti e si è a due passi dalla spiaggia.
L’Oceano è pulito, il mare è bello e caldo e la spiaggia lunghissima. Ci sono diversi stabilimenti a pagameto con lettini e ombrelloni. Ricordiamo che la temperatura dell’acqua dell’Oceano a Miami varia dai 22 ai 30 gradi per cui si può tranquillamente fare il bagno tutto l’anno.

La zona più tranquilla e più adatta alle famiglie è South Point proprio sulla punta  di Miami beach. La passeggiata che costeggia la spiaggia è veramente l’ideale per i bambini perché la strada é pedonale, ci sono palestre all’aperto, parchi, si può noleggiare biciclette o altri mezzi.

Un’altra zona molto tranquilla e adatta alle famiglie é l’isola di Key Biscayne, a Sud di Downtown Miami e a nord di Coconut Grove. La spiaggia di Bill Baggs (con lettini e ombrelloni) é bellissima e si può ammirare anche un faro antico (dicono che spesso si vedono iguane verdi lunghe anche più di un metro).

Quartiere Art Déco – Ocean drive a Miami Beach


Questo quartiere, uno dei più famosi di Miami, attira turisti da tutto il mondo. Le sue case color pastello piaceranno molto anche ai vostri bambini. Gli immobili dell’ Art Deco Historic District sono ca. 800 costruiti dal 1923 al 1943, ed è il luogo con la maggior concentrazione al mondo di architettura Déco. L’Ocean Drive é il lungo mare, dove trovate un brulicare di gente a qualsiasi ora del giorno (e della notte). Ci sono bar, ristoranti e hotel, pieni di persone che ballano musica latina. Vi consiglio di bere qualcosa in un bar e guardare la gente che passa. Vedrete mezzi di trasporto strani, gente travestita, rapper che ascoltano musica a tutto volume sulle macchine decappottabili, insomma, come si vede nei film americani.

 Lincoln Road a Miami Beach


Se volete fare un po’ di shopping (non si può andare in America senza tornare a mani vuote!), una comoda via pedonale con vari negozi, bar e ristoranti, é la Lincoln Road. Si tratta di un grande centro commerciale ma all’aperto.

Ma se volete fare uno “shopping più aggressivo”, nel senso che volete comprare abbigliamento o altro di grandi marche (e a prezzi convenienti), allora vi consiglio di andare al Dolphin Mall, il più grande centro commerciale outlet di Miami (aperto tutti i giorni dalle 10 alle 21.30). Si trova a soli 5 miglia dall’aeroporto di Miami e contiene più di 240 negozi e punti di ristoro.

Wynwood Wall – Miami town


È il quartiere artistico di Miami. I suoi incredibili murales vi contageranno, nel senso che se ne vedete uno, vi vien voglia di cercarli tutti. Non andateci prima delle 11.00 perché troverete gallerie, negozi e bar tutti chiusi. Procuratevi una mappa delle strade perché é facile perdersi. Distribuiscono mappe davanti al Wynwood kitchen bar and Restaurant che e’ un grande ristorante con piatti di ispirazione latino americana a base di tapas, che consiglio vivamente per un pranzo o per un aperitivo.

Ci sono molte altre attrazioni interessanti da visitare a Miami con i bambini. Noi non ne abbiamo avuto il tempo, perché abbiamo preferito riposarci in spiaggia per 2 giorni. Quello che sicuramente faremo la prossima volta in un viaggio a Miami, é dedicare alcuni giorni alla visita delle Everglades (il parco nazionale paludoso, che è un’area naturale protetta) e delle Key West (l’arcipelago delle Florida Keys).

Orlando


Orlando dista ca. 4 ore di macchina da Miami. La nostra idea era quella di noleggiare un’auto ma alla fine abbiamo trovato un ragazzo che ci ha portato con Uber ad un buon prezzo. La città di Orlando non mi è piaciuta affatto, ma se state leggendo il mio post è perché avete dei bambini e come tutti i bambini avranno sicuramente il sogno di andare a Disneyland o visitare i parchi divertimento, per cui vi do qualche consiglio pratico per evitare quello che è successo a noi:

Disney World e Universal Studios a Orlando: 7 consigli pratici per la sopravvivenza

 

 

You Might Also Like