In Tips

Tablet e cellulari? No grazie, noi giochiamo con carta e penna… 7 idee per sconfiggere la noia dell’attesa

giochiamo con carta e penna

Quante volte ci é capitato di dover inventare qualcosa per intrattenere i bambini nei momenti di estrema noia? A me tantissime, sopratutto in viaggio, ma anche al ristorante o nelle sale d’aspetto.
In un post precedente ho elencato i giochi che amiamo fare con le parole, ma spesso ricorriamo anche alla cara e vecchia “carta e penna”. In fondo non sono altro che i giochi che facevamo noi una volta quando il tablet e i cellulari non sapevamo neanche che cosa fossero.

7 idee di giochi per bambini da fare con carta e penna

Tutti i giochi vengono svolti da almeno due giocatori, possibilmente con bambini dai 6 anni in su. Vi occorrono fogli di carta e penne o matite.

1. Il tris:

A penna o matita si disegnano 2 linee parallele e sopra 2 linee orizzontali (così: #). Il primo giocatore disegna un pallino, il secondo una croce. L’obiettivo é quello di allineare (in orizzontale/verticale/obliquo) le 3 croci o i tre pallini. Vince il giocatore che fa per primo il tris.

2. Inizia con…:

Si gira il foglio di carta orizzontalmente e si tirano delle righe verticali (tante quante le categorie che si vogliono scegliere). Si scelgono delle categorie (es. città/nazioni/frutta e verdura/cose che appiccicano/ecc…. Noi mettiamo anche “parolacce”). Si sceglie una lettera e si trovano delle parole che iniziano con questa lettera per ogni categoria. Ad ogni parola scelta “originale” , quindi che nessun altro ha scritto, si ottengono 10 punti, per parole uguali agli avversari 5 punti. Vince chi alla fine ha più punti.

3. L’impiccato:

Il primo giocatore pensa ad una parola e disegna dei trattini tanti quanti sono le lettere della parola scelta (es. casa: —- ). L’avversario cerca di indovinare la parola proponendo una lettera alla volta. Se la lettera é presente all’interno della parola, questa viene scritta al suo posto, se la lettera non c’è, si disegna su carta un pezzettino dell’omino (testa, corpo, braccia) fino a disegnare l’omino impiccato. A questo punto il giocatore ha perso.

4. Il mostro:

Si piega un foglio di carta in 4 parti (come per fare un ventaglio). Il primo giocatore disegna una testa di persona o di animale (bisogna usare la fantasia, aggiungendo corna, cappelli, antenne, ecc…) senza farlo vedere all’avversario. Si piega il disegno e poi si passa al secondo giocatore, il quale deve disegnare il busto con le braccia. Si ripiega la parte disegnata e si passa il foglio al prossimo giocatore che dovrà disegnare le gambe. L’ultimo giocatore dovrà disegnare i piedi (anche qui fantasia: pinne, tacchi, stivali, calze bucate, ecc…). Finito il turno di tutti, si apre il disegno per intero e voilà, si scopre il mostro…

5. Frasi divertenti:

Il gioco é lo stesso come sopra, ma al posto di disegnare un personaggio, si inventa una frase. Il primo giocatore scrive su un foglio di carta un soggetto, il secondo un verbo, il terzo (o di nuovo il primo) un complemento oggetto e l’ultimo un luogo. Si potranno infine leggere delle frasi davvero strane e divertenti.

6. Disegno (o scrivo) un ambiente:

Si sceglie un ambiente (es.: lo zoo/il deserto/il frigo/la camera dei giochi/la scuola/ecc…). In un minuto si disegnano (o scrivono) sul proprio foglio di carta più cose possibili che possono esserci in quell’ambiente. Vince chi alla fine ne ha trovati di più.

7. Battaglia navale:

Ogni giocatore disegna su carta (o scarica) una tabella. In alto del foglio posiziona le lettere, sul lato i numeri. Si decide insieme quante e quali navi disegnare. A turno ogni giocatore cerca di indovinare la posizione della nave avversaria (es. C2/B7, ecc..) Vince chi per primo riesce ad affondare tutte le navi dell’avversario.

Provate questi semplici giochi. Sarete in grado di intrattenere i bambini per un bel po’ di tempo.

E se non avete carta e penna?

Beh, capita. Non disperate! Abbiamo pronti per voi una lista di 7 semplici giochi con le parole.

Mia Immagine Leggi il nostro articolo Tablet e cellulari? No grazie, noi giochiamo con le parole… 7 idee per sconfiggere la noia dell’attesa
 

You Might Also Like