In Europe/ Netherlands/ Travels

Amsterdam con i bambini: 10 cose da non perdere assolutamente

Amsterdam, oltre ad essere una splendida città, é super adatta per essere visitata con i bambini perché, oltre ad essere ricca di attrazioni interessanti da vedere, non é affatto caotica, nonostante sia molto grande.
Tra canali, barche e biciclette si trovano anche diversi parchi e musei dedicati solo ai bambini e ragazzi. Per visitarla bene dedicherei almeno 3 giorni interi.

Ecco cosa consiglio di non perdere se visitate Amsterdam con i vostri bambini:

1. Giro in barca sui canali

Per avere una prima visione generale della città, il modo migliore é quello di vederla dall’acqua, quindi consiglio di imbarcarsi in una delle tante barche per un giro turistico sui canali. I bambini adoreranno vedere le case storte e le case galleggianti, nonché i quartieri nascosti e la gente in bicicletta.

Per evitare lunghe file e barche grosse super affollate di turisti, vi consiglio di scegliere una compagnia di navigazione sui canali laterali. Noi abbiamo scelto la Friendship Rederij, forse perché attratti dai cuscini rosa e lo champagne in “stile St.Tropez”. Il vantaggio delle piccole imbarcazioni é quello di vedere canali più nascosti e più caratteristici.

Servono bibite fresche a bordo, le spiegazioni sono in inglese ma dette a voce da una guida molto gentile, per cui si possono fare anche domande. Giro di 1h ogni 20 min. Partenza e tickets da Oudezijds Voorburgwal, poco distante dal Dam.
Queste piccole imbarcazioni non hanno il tetto ma forniscono crema da sole se necessario.

2. Visita al Nemo, il museo della scienza

Il grande e moderno museo Nemo a forma di barca, costruito dall’architetto Renzo Piano, ospita nel suo interno il museo della scienza. 5 piani di attività interattive dove i bambini possono toccare, provare, esercitare, suddivisi per temi ed età.

Dalle bolle di sapone giganti, ai giochi di luce, suono, movimento, alle attività legate al cervello e alla logica. Con laboratori di chimica ed esperimenti da provare, tutto super divertente, non solo per i bambini ovviamente…

Se c’é molta gente consiglio di iniziare la visita del museo dal piano più alto verso il basso. Apre alle 10.00. Interessante anche lo shop del museo.

3. Giretto allo zoo Artis

Se avete diverso tempo a disposizione, la visita allo zoo Artis é consigliabile perché é molto bello, ben tenuto e costruito nel totale rispetto per gli animali. Ci sono piaciuti molto la casa delle farfalle perché é stato ricostruito il clima tropicale della giungla e le farfalle colorate volano libere intorno a voi (spettacolo stupendo), la casa degli insetti e i piccoli animali che corrono liberi nel parco (vengono vicini).

Nello zoo, oltre ad altre case di animali, é presente anche un grande parco dove é possibile fare il pic nic e sdraiarsi sull’erba. Ci sono anche un piccolo acquario e un planetario, ma non ci hanno particolarmente stupiti.

4. Visita del museo Micropia (museo dei micro organismi)

Proprio di fianco allo zoo di Amsterdam (si può fare il biglietto combinato) c’é l’edificio di questo spettacolare museo, unico nel suo genere. Si tratta del museo Micropia ,museo che parla dei microbi, batteri, virus e tutto quello che non é visibile a occhio nudo.

Preparatevi dunque ad osservare organismi viventi con speciali microscopi, farvi “scannerizzare” il corpo per vedere dove si accumulano più batteri, “collezionare” microbi per poi vederli ingranditi su schermi al plasma giganti (300000 volte più grandi), annusare la decomposizione dei formaggi, e tante altre cose molto interessanti.

Consiglio la visita ai bambini sopra i 6 anni.

5. Shopping per i negozietti design delle 9 strade

Il quartiere 9 strade (9 Straatjes) é un famoso quartiere nel centro di Amsterdam. Qui si trovano tanti negozietti di artigianato, concept store e design shop, oltre che a diverse gallerie d’arte. Approfittatene per acquistare un ricordino particolare e passate sul famoso ponte dell’amore dove ci sono attaccati tutti i lucchetti degli innamorati come simbolo di amore eterno.

6. Passeggiata attorno al Rijks Museum

Camminate sotto la galleria del Rijks Museum, ci sono musicisti e artisti di strada che affascineranno i bambini. Se fa caldo potete rinfrescarvi nella fontana e passeggiare nel parco (c’é anche un piccolo parco giochi). Non dimenticatevi di fare la foto di rito sotto la scritta IAMSTERDAM.

7. Visita al museo di Van Gogh

Se siete ad Amsterdam non potete non andare al famoso museo di Van Gogh che si trova nella zona dei musei vicino al Rijks Museum.

All’entrata del museo i bambini (su richiesta), riceverenno una cartelletta con istruzioni per una divertente (ma difficile) caccia al tesoro (spiegazioni in inglese).

Come premio finale potranno scegliere una cartolina del dipinto preferito di Van Gogh.

I quadri del famoso artista sono ovviamente affascinanti, avrete modo di vedere dal vivo il celebre “I Girasoli” e “il mandorlo in fiore” divenuti ormai icone (si trovano su tutti gli ombrelli, tazzine e magliette). La visita del museo però non ci ha particolarmente esaltati, forse anche perché era sovraffollato e non vedavamo l’ora di uscire. Infatti, per evitare code infinite al’entrata, potete comprare direttamente i biglietti online (e scaricarli sul telefono) o comperarli al botteghini vicino al Museum shop.

8. Giro al mercato dei fiori e bulbi di Amsterdam

Fate scegliere ai bambini i bulbi da comperare come ricordino delle vacanze. Ce ne sono di tutti tipi (non solo tulipani) e di tutti i colori. Profumi e colori non mancheranno in questo caratteristico (e turistico) mercato cittadino.

9. Visita al museo delle cere 

Il classico museo Madame Tussauds con personaggi famosi fatti con la cera (presente nelle più grandi città del mondo), non é particolarmente interessante dal mio punto di vista, ma dato che i bambini non l’avevano mai visto, sono rimasti affascinanti. I ragazzi potranno fare qualche tiro con Leo Messi e le ragazze la foto con Madonna, io ho bevuto il caffé con George Clooney e mio marito ha fatto la foto con Angelina Jolie, tutto qui, non valeva proprio il prezzo dell’entrata.

Visto che volevamo andare a visitare anche il museo di Anna Frank, ma le 2 ore di coda all’entrata ci hanno fatto cambiare idea, abbiamo approfittato della sua “cera” per spiegare la storia ai bambini.

10. Cenare in un ristorante “strano”

Amsterdam offre moltissimi ristoranti di categorie e cucine diverse. Scegliete un ristorante strano per affascinare i vostri bambini.

Cena nella serra al Ristorante De Kas: direttamente dalla serra al piatto. Qui vengono cucinati prodotti a chilometro 0 (a metro 0, in questo caso!). Prenotate con largo anticipo perché si tratta di uno dei migliori ristoranti della città.

Cena a bordo di una casa galleggiante o barca: mentre navigate lungo i canali della città, potete mangiare a lume di candela. Ecco tre indirizzi:
1) www.lovers.nl
2) www.canal.nl
3) www.retoursamsterdam.com

Cena sul palazzo più grande d’Europa al bar-ristorante Madam al 20° piano della torre A’dam Lookout. Da qui godrete di una vista mozzafiato sulla città.

 

You Might Also Like